Skip to content

Notizie dall’ “autostrada fantasma” …

21 dicembre 2010

Il consiglio di Amministrazione dell’autostrada che non c’è rinnova i rappresentanti nel Comitato territoriale

http://www.targatocn.it/2010/12/17/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/ceva.html

Il consiglio di amministrazione della società per l’Autostrada Albenga – Garessio – Ceva, nella sua riunione di fine anno, ha provveduto alla nomina dei rappresentanti nel Comitato territoriale, organismo voluto per esprimere pareri di carattere ambientale e tecnico riguardanti le aree interessate dalle iniziative infrastrutturali promosse dalla società autostradale.

Su indicazione dei soci pubblici, sono stati nominati Giampaolo Fracchia (per il Comune di Alassio), Roberto Schneck (vicesindaco del Comune di Albenga), Roberto Bocchio (per il Comune di Andora), Alfredo Vizio (per il Comune di Ceva), Guido Lerda (assessore del Comune di Cuneo), Luciano Sciandra (sindaco del Comune di Priola). La sede della commissione sarà a Cuneo, sede legale e amministrativa della società AGC.

Società che, presieduta da Luigi Sappa, sindaco storico di Garessio, ha ampliato i propri orizzonti progettuali, prendendo in considerazione anche ipotesi alternative al tracciato, altrettanto “storico”, dell’autostrada tra Albenga, Garessio e Ceva attraverso il traforo del San Bernardo e la Valle Tanaro. Nelle scorse settimane la Provincia di Cuneo, che detiene circa il 7 per cento delle quote azionarie, ha manifestato l’intenzione di dismettere questa partecipazione, evidentemente non considerando più strategica la società. Tuttavia la AGC Spa, forte anche del fatto che finalmente la direttrice autostradale tra il ponente ligure e il basso Piemonte è arrivata all’attenzione dell’Anas (aprile 2010) è impegnata a proseguire la sua attività di promozione e sostegno dell’iniziativa.

Una sostanziale unità di intenti tra tutti i soggetti territoriali liguri e piemontesi coinvolti, era stata raggiunta in occasione del convegno organizzato dalla stessa AGC e dalla Camera di Commercio di Savona a Palazzo Lamba Doria, nel gennaio scorso.

 

Qui di seguito la lettera inviata dal nostro comitato a Luigi Sappa, in occasione della nomina del nuovo Comitato Territoriale per l’autostrada, nella Giornata Europea contro le Grandi Opere Inutili :

Caro Dott. Luigi SAPPA,
Presidente della Società S.p.a. “AUTOSTRADA ALBENGA GARESSIO CEVA S.P.A. ,
(e a tutti i suoi soci, azionisti e consiglieri).

Presa nota della recente formazione di un “Comitato Territoriale” interno alla Vostra Società Autostradale stessa, in grado di esprimere parere in merito ad argomenti di carattere tecnico/ambientale riguardante il territorio interessato dalle iniziative infrastrutturali promosse dalla Società medesima, invitiamo Voi tutti, cordialmente, a partecipare alla *_”Giornata Europea contro le Grandi Opere Inutili”_* prevista oggi in tutta Europa, con l’augurio di riflettere SERIAMENTE ed in modo TRASPARENTE sulle problematiche AMBIENTALI e SOCIALI che una autostrada in Alta Valle Tanaro potrebbe innescare, dalla sua costruzione fino alla sua realizzazione e oltre…

Presso il sito del nostro comitato troverete i dettagli e le motivazioni di questa iniziativa europea : https://comitatotrenoalpiliguri.wordpress.com/

La invitiamo dunque a ragionare sulla ormai comune visione derivata dalla consapevolezza del crescente pericolo dell’impatto dei mezzi di trasporto e delle infrastrutture sull’ambiente, del rischio di compromettere la sopravvivenza alimentare e la salute delle generazioni future, del preoccupante esaurimento delle ricchezze naturali (vedi il bacino idrogeologico del Monte Galero), delle energie non rinnovabili, della biodiversità e delle terre fertili (…)

Pensiamo che, per una società ormai attiva da moltissimi anni, con un progetto fermo da più di quarant’anni, soprannominato appunto da un recente libro ormai giunta alla sua terza edizione, l’ “autostrada fantasma” (vedi anche allegato a questa email o link qui sotto)
http://www.chiarelettere.it/dettaglio/67398/lautostrada_fantasma
sia giunta l’ora di “rinnovarsi”, pensare che un progetto vecchio di 40 anni vada seriamente rivisto, ripensato e rinnovato, alla luce dei recenti cambiamenti sociali e climatici in atto.

Infine pensiamo sia illogico oggi che una società come la “AUTOSTRADA ALBENGA GARESSIO CEVA S.P.A. , con un capitale di quasi quattro milioni di euro liquidi e con dividendi annuali di 300 / 400.000 euro, continui ad investire in altre Società autostradali ( vedi ad esempio la AUTOSTRADA ASTI/CUNEO SPA ) e non si preoccupi di investire in progetti locali per la stessa valle (l’Alta Valle Tanaro) che necessiterebbe di aiuti, anche economici, per portare avanti PICCOLI PROGETTI LOCALI in grado di sostenere l’occupazione in valle, l’agricoltura,la pastorizia, la tutela del territorio, il turismo, ecc…

Non crediamo, come continuamente suggerito dal Sindaco di Garessio Renato Chinea che, la soluzione di un ” traforo di valico a pedaggio.” sul Colle S.Bernardo, sia “la soluzione” a tutte le problematiche della nostra valle, che già possiede un collegamento esistente, a soli 25 min. di distanza, all’Autostrada di Ceva, una infrastruttura viaria già avviata per la SS 28 verso Imperia (Armo Cantarana) ed una infrastruttura ferroviaria di montagna in funzione
considerata una delle linee paesaggisticamente più meritevoli del Cuneese…
Pensiamo anzi che la progettazzione di un “traforo viario di valico a pedaggio”, sul Colle S.Bernardo, potrebbe rappresentare, come l’oggetto sociale della Vostra società ci ricorda, l’inizio di un progetto per “tronchi funzionali, propedeutiche a salvaguardare la redditività della società anche nell’ipotesi minima di realizzazione, in un primo tempo, del solo traforo di valico a pedaggio”, e quindi un primo passo alla realizzazione di un’autostrada inutile che attraverso la privatizzazione della sua gestione aumenterebbe a livelli ancor più insostenibili, l’indebitamento pubblico.

Ci auguriamo dunque che oggi, nella “Giornata Europea contro le Grandi Opere Inutili”, possiate riflettere sui cambiamenti sociali, economici e ambientali che sono intercorsi dagli anni del “boom del petrolio” quando la Vostra società autostradale si formò ad oggi. Noi preferiamo pensare a PICCOLI PROGETTI DI SVILUPPO LOCALE in grado di dare vitalità ad un territorio bellismo come l’Alta Valle Tanaro e alle sue Alpi Liguri, valorizzandole ed aiutando le persone a restare qui e ad abitarle… e non di certo a fuggire attraverso un’autostrada “fantasma” di cui si parla da 40 anni e che non è riuscita ad investire un solo euro in progettualità locale !

Buona “Giornata Europea contro le Grandi Opere Inutili” a tutti !

Cordiali Saluti,

Massimo A Allamandola

per il Comitato Treno Alpi Liguri

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: